Pan Brioche al cioccolato con licoli

Questo è una ricetta che devo assolutamente mettere per iscritto. Per me in primis (dato che ormai è diventata la più apprezzata in casa), ma soprattutto per le tante amiche che su Ig l’ hanno vista in più di un’ occasione e voglio davvero provarla.

Oggi quindi mi fermo, stop ai grandi lievitati, rallento anche la produzione di biscotti e dolcetti e do spazio a quelle ricette ad uso domestico e quotidiano che fanno tanto bene a tutti e che non sono mai fuori luogo. Sotto Natale non vuoi prepararlo un pan brioche degno del suo nome? Ma ceeertooo!

Allora mano ai vostri lieviti; io per questa volta ho fatto sfogare un pò il mio licoli (che di forza ne avrebbe da vendere), il lievito madre solido l’ ho lasciato tranquillo, anche perché di galoppate ne ha fatte e ne dovrà ancora fare dato che stasera gli toccherà sostenere la prima mandata di Panettoni targati 2019. Lo so…mi sono mossa davvero in ritardo quest’ anno, ma il lavoro ha le sue priorità quindi…..meglio tardi che mai, no!??!!

Quindi dicevamo licoli, ovvero lievito madre a cultura liquida che scelgo spesso per preparare il pane; essendo però periodo prefestivo, mi andava di fargli fare un giro diverso anche per capire come si comportava con un impasto più ricco. Quasi un salto di qualità per questo lievito che ha avuto l’ onere di trasformare un semplice pan brioche in un Pan Brioche con i fiocchi, alto, profumato, morbido e che fa impazzire le mie nanette, me compresa.

Potevo forse non scegliere di arricchirlo con del cioccolato fondente tagliato in modo grossolano e correre così il rischio di beccarmi al primo morso, il pezzo più grande!?!?!

Ragazzi….usate sempre cioccolato a pezzettoni, ma che ci rappresentano a noi le gocce di cioccolato!!?!?!? Microscopiche che nella maggior parte dei casi si perdono e non sanno esattamente di niente.

Comunque, nel caso non abbiate a disposizione del lievito naturale, andate a sbirciare la ricetta del Pan brioche per i pigri, sempre attuale e sempre buonissimo.

 

 

Pan Brioche al cioccolato con licoli

Serving Size: per uno stampo da 10x30cm

Ingredients

  • 500g di farina Manitoba
  • 150g di licoli pronto per panificare
  • 130ml di acqua tiepida
  • 110g di uova intere (circa 2 uova medie)
  • 100g di zucchero semolato
  • 30g di miele
  • 1 baccello di vaniglia
  • 80g di burro morbido
  • 8g di sale
  • 150g di cioccolato fondente al 55%
  • Per finire:
  • 1 uovo piccolo

Instructions

  1. La sera prima:
  2. separate i tuorli dagli albumi. Unite i semi della vaniglia al miele.
  3. Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito nell' acqua, unite metà dello zucchero e lasciate sciogliere anche quello; unite la farina e gli albumi e iniziate ad impastare a media velocità con il gancio a forma di foglia; lavorate finché l' impasto diventa estendibile; a questo punto unite lo zucchero restante, una volta assorbito unite il sale e successivamente il miele; lasciate che venga ben assorbito e solo a questo punto incorporate i tuorli, uno alla volta.
  4. Adesso lavorate l' impasto finchè risulterà incordato; aggiungete il burro a più riprese e fate riprendere l' incordatura. A impasto finito unite il cioccolato tagliato grossolanamente al coltello e impastate ancora per 1 minuto; quando il cioccolato sarà distribuito in modo uniforme, passate l' impasto su un piano di lavoro pulito, formate una palla e ponetela in una ciotola capiente, coperta con pellicola per alimenti.
  5. Lasciate lievitare a temperatura ambiente (18-20°C) per circa 12 ore o finché avrà triplicato il proprio volume iniziale.
  6. Trascorso il tempo, dividete l' impasto in tre parti uguali, formate delle palle ben chiuse sotto e usatele per riempire lo stampo che avrete rivestito con carta da forno. Coprite ancora e lasciate lievitare a 26-28°C per circa 4-5 ore o finché il pan brioche avrà raggiunto il bordo dello stampo.
  7. Preriscaldate il forno a 180°C, spennellate la superficie con l' uovo sbattuto e infornate; cuocete per circa 40 minuti o finché risulterà bello dorato in superficie e cotto anche nella parte inferiore; se necessario, a 3/4 della cottura, estraete il pan brioche dallo stampo e rimettetelo in forno appoggiandolo direttamente sulla griglia.
  8. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella per dolci; conservate in un sacchetto per alimenti fino ad esaurimento.
Schema/Recipe SEO Data Markup by Yummly Rich Recipes
https://www.gabilagerardi.it/lievitati-dolci/pan-brioche-al-cioccolato-con-licoli/

Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

7 Comments

  1. Avatar
    Rispondi

    Manu

    Dicembre 19, 2019

    Ecco… quando vedo ste robe qui, mi smonto come gli albumi che non vengono mescolati delicatamente dall’alto verso il basso…Ah! me tapina (detta alla maniera di Zio Paperone) … Io sono sprovvista di Licoli licolà e pure dell’impastatrice.. che caso disperato… avrei una lista lunghizzima per il ”Babbo” barbuto che si aggira sui tetti di sti periodi qua…
    Tu invece Gabi sei fantastica e ”toppissima” .. NON ne sbagli una! in primis i pezzettoni di cioccolato fondente, che io VOTO appieno … le goccine non le guardo nemmeno ahahaha….
    Comunque… andrò a vedere la ricetta per i poveretti sprovvisti di tutto l’ambaradan necessario qui sopracitato… Dici che ce li posso mettere lo stesso i pezzettoni????
    Un bascione giganteeeee….
    Manu Manù

  2. Avatar
    Rispondi

    Elena

    Aprile 8, 2020

    Ma che meraviglia! Sono in cerca di una ricetta di panbrioche con lievito madre da giorni e finalmente ho trovato quel che cercavo! Ti chiedo solo un consiglio se posso: la manitoba è fondamentale? O posso usare una 0 o 00? Grazie mille!

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      Aprile 9, 2020

      Felice che abbia trovato la ricetta perfetta per te; la Manitoba, per questo procedimento è importante! Nel caso, con farina debole, devi fare una lievitazione più breve, quindi aumenta la quantità di lievito fino a 200g! Se hai ancora bisogno non esitare! Buona giornata

  3. Avatar
    Rispondi

    Gabriele

    Aprile 10, 2020

    Ciao, scusa potresti dirmi la grandezza dello stampo perché è indicato 20×30 ma mi sembra sbagliata. Grazie scusa il disturbo!

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      Aprile 10, 2020

      Ciao…infatti è sbagliata, è quella 20x 30cm!!!!😉

  4. Gabila Gerardi
    Rispondi

    Gabila Gerardi

    Marzo 10, 2020

    GRAZIEEEEEE

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS