Ciambella al farro con mandorle e confettura di albicocche

La forma a ciambella nei dolci mi piace decisamente di più perchè è più facile da tagliare, è più bella da vedere ma è anche tanto difficile sbagliarne la cottura, il buco nel mezzo aiuta alla fine ^_^.

Mi sono impegnata molto in questo primo mese dell’ anno, già ben tre ricette pubblicate e scusate se è poco….ahahahahaaha! Nel frattempo che vi sto lasciando l’ ennesima torta da credenza (ciambella al farro per l’ esattezza), mi sto cimentando in diverse ricette salate che vorrei tanto lasciarvi, magari farò in modo che Febbraio si all’ insegna del salato anche se con il Carnevale e con il San Valentino sarà dura resistere alla tentazione di roba dolce ^_^.

La soluzione sarebbe quella di starmene fissa ai fornelli per poi catapultarmi in poltrona a scrivere il diario delle mie giornate, già……mia nonna direbbe “sogna sogna che mamma ha fatto i gnocchi”….ahahahahah! In verità si direbbe “RIDI RIDI” e non  “SOGNA SOGNA”, ma che importa…son dettagli alla fine!

Comunque vengo al dunque dato che l’ intenzione futura sarà quella di farmi vedere spesso da queste parti; non vorrei  perdermi in chiacchiere rischiando di far slittare per giorni la pubblicazione della ricetta.

Allurrrrr…..in questo articolo vi avevo parlato di una ciambella preparata per FiorFiore In Cucina Coop, a naso mi pareva di aver capito che vi fosse piaciuta; forte di questo pensiero, eccomi di nuovo qui a presentarvene un’ altra.

La ciambella di oggi ha in comune con l’ altra soltanto la forma, ma questo forse è un bene no?!?!? Oggi è la volta della farina di  farro che definirei come ingrediente principale, a ruota però  arrivano le mandorle seguite dalla panna e dalla confettura di albicocche.

Di questa ciambella al farro mie è piaciuta la consistenza, morbida e umida, ma anche il sapore delle mandorle che si fondono con l’ aroma dell’ albicocca…un gioco tra dolce e acidino che ha dell’ incredibile o che comunque a me piace moltissimo.

Per questa ricetta non sarà necessario montare troppo le uova dato che la texture del dolce dovrà risultare un pò più compatta.

Il procedimento sarà  più facile e veloce, sporcherete solo una ciotola (o quasi) e non avrete quindi scuse pronte che vi eviteranno di cadere in tentazione.

 

 

Ciambella al farro con mandorle e confettura di albicocche

Serving Size: per uno stampo a ciambella da 24cm

Ingredients

  • 200g di farina di farro
  • 70g di fecola di patate
  • 16g di lievito per dolci
  • 125g di mandorle senza pelle ridotte in polvere
  • 3 uova
  • 200g di zucchero muscovado
  • 200ml di panna fresca (no fredda di frigorifero)
  • 100g di burro fuso
  • 1 baccello di vaniglia
  • 150g di confettura di albicocche

Instructions

  1. - Mezz’ ora prima tirate fuori la panna fresca dal frigorifero.
  2. - Imburrate e infarinate lo stampo scelto.
  3. - Preriscaldate il forno a 180°C.
  4. - In una ciotola setacciate la farina di farro, la fecola e il lievito, unite poi le mandorle ridotte in polvere; in un’ altra ciotola sbattete leggermente le uova con lo zucchero muscovado poi unite la panna, il burro fuso e i semi del baccello di vaniglia, amalgamate bene e versate direttamente nella ciotola con le farine; con l’ aiuto di una frusta a mano amalgamate bene ma senza lavorare troppo.
  5. - Versate 2/3 dell’ impasto nello stampo, unite la confettura in modo da formare uno strato uniforme e poi terminate con l’ impasto restante.
  6. - Infornate e cuocete per circa 50 minuti (fate sempre la prova dello stecchino di legno, se inserito al centro dovrà uscire asciutto e pulito).
  7. - Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire.
Schema/Recipe SEO Data Markup by Yummly Rich Recipes
https://www.gabilagerardi.it/torte-da-credenza-e-cake/ciambella-al-farro-con-mandorle-e-confettura-di-albicocche/

 

 

 

 

 

Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

10 Comments

  1. Rispondi

    Patrizia Signaroldi

    gennaio 31, 2019

    Ciao Gabila,
    ti seguo da un paio di anni ed ho imparato molto dalle tue ricette e dai tuoi consigli, ho vinto anche il timore della pasta madre ed il mio pane, oggi, è buono🙂
    Ieri ho fatto la tua torta alla ricotta e limone ed è stato un successo!
    La prossima sarà sicuramente questa che mi attira molto, la marmellata di albicocche è una delle mie preferite.
    Grazie e buon lavoro.
    Patrizia

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      febbraio 1, 2019

      Il vero senso del blog è proprio questo….leggere questi messaggi sarebbe il solo pane per i miei denti! Mi hai resa felice stasera e mi hai dato la spinta a fare sempre e ancora❤️! Grazie Patrizia

  2. Rispondi

    emanuela

    gennaio 31, 2019

    Io non ho bisogno di nessuna scusa… perchè io le torte le faccio sempre semprissimo che si sporchi una, due o 5 ciotole, che si usino spatole, bricchi e vricchi vari… tanto poi son sempre io che devo lavare e tanto poi anche se se ne usa una solamente, io, con la mia goffaggine sporco comunque tanto…
    La farina di farro è la mia preferita, io ce l’ho di amiche fornaie, macinata a pietra ed è meravigliosa..ha un profumo… il pane al farro è infatti il mio preferito tra tutti quelli che fanno…. Le mandorle non ne parliamo, perchè per me sono una droga allucinante e, quella robina che gocciola lì in foto già mi fa allungare il dito… quindiiiii… direi che sto apposto…. anzi apppostissimo….
    A me piaci sia in versione dolce e salata basta che ci sei…..
    Un bacione amica
    Manù

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      febbraio 1, 2019

      Sono io che vorrei abitare vicino a casa tua….verrei a rubati i tuoi ingredienti per cucinare insieme! Che bello sarebbe no?!?!!!

  3. Rispondi

    Mile

    febbraio 2, 2019

    Gabila, mi piace accomodarmi qui da te: mi accomodo sullo sgabello in legno, mi ti immagino cucinare e mi godo le tue atmosfere e i profumi della e dalla tua cucina.

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      febbraio 2, 2019

      Mi godo il tuo messaggio come una coccola! Buongiorno ☀️

  4. Rispondi

    emanuela

    febbraio 2, 2019

    bellissimo sarebbe Gabi… bellissimo..

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      febbraio 5, 2019

      Eh già!!!!

  5. Rispondi

    Romina

    febbraio 2, 2019

    Vista, provata, piaciuta!
    Con un unica eccezione riguardo lo zucchero: ho usato quello bianco semolato è ridotto la quantità a 150gr. Rustica il giusto per compensare il gusto della marmellata ! A mio parere questo impasto potrebbe diventare una buonissima torta di mele 🍎😃😉

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      febbraio 5, 2019

      Ciao Romina, mi fa piacere che la torta ti sia piaciuta, per lo zucchero io ho preferito quello integrale perchè trattenendo i liquidi rende la torta più umida ^_^ . Per la la scelta di farla diventare una torta di mele…bhe…non posso che appoggiarti!!!!! Ancora grazie e buona giornata!

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS