Christams Bread con nocciole & uvetta a lievitazione naturale

Si lo so…oggi è Santa Lucia ma arrivo di corsa, veloce come il vento vi porto in dono un pane che sa di FESTA e niente di tipico perché la verità è che non ne ho avuto il tempo…tante le cose da fare e questi giorni passano lasciandomi nel panico più totale…..siamo già al 13 di dicembre….presto che è tardi caspiterina!!! E il panettone!?!?!!? Intanto assaggiate questa pagnotta che vado ad incordare un’ impasto….sto pensando seriamente di chiedere giusto due o tre folletti in prestito a Santa Claus…dite che mi concederà la grazia? Sono stata brava quest’ anno???? 

Ci sono cose che non mi stancano mai, il pane con i suoi impasti è una di queste, mi piace affondare le mani nella farina, mi piace sporcarmi i vestiti, mi piace provare nuove ricette…..infatti mi ero ripromessa che quelle di questo libro le avrei provate davvero tutte, oggi eccone una nuova. 
Il titolo è sempre lo stesso così come l’ autore, “Come si fa il pane” di Emmanuel Hadjiandreou, lui, con le sue preparazioni, con le sue foto, con le sue tecniche, mi è entrato nel cuore.
Il pane per me ha qualcosa di speciale, ha il potere di riunire tutti intorno ad un tavolo e con poco altro creare una cena….una merenda….mentre si parla non manca la scusa per prendere il coltello e tagliare l’ ennesima fetta, e tra una risata e l’ altra non restano che le briciole! 
Avevo voglia di qualcosa che sapesse di nocciola ma non del solito dolce….poi ho pensato che sotto le feste natalizie la frutta secca non può certo mancare e allora ecco che senza accorgermene mi sono ritrovata tra le mani l ‘uva passa….io l’ adoro, sarà per le tante vendemmie, sarà che l’ uva l’ho respirata per tutta la mia infanzia e forse anche più tardi….mi piace infilarla in ogni preparazione e in questo pane ha trovato la giusta collocazione! 
Le nocciole appena tostate danno una marcia in più a questo pane buono senza companatico, buono con la marmellata, buono con il formaggio. insomma, buono sempre…io dico che lo dovete provare!
Pane con nocciole e uvetta
Ingredienti
(per un pane grande)
120g di nocciole appena tostate e tritate grossolanamente
60g di uvetta (preferibilmente di Corinto)
375g di farina per pane (0)
6g di sale
140g di lievito madre
250ml di acqua tiepida
Procedimento

1) Mescolare le nocciole el’ uvetta e mettere da parte.
2) In una ciotola mescolare la farina con il sale. Questi sono gli ingredienti secchi.
3) In un’ altra ciotola mescolare il lievito madre e l’ acqua fino ad amalgamarli. Questi sono gli ingredienti umidi.
4) Unire gli ingredienti secchi e il composto con le nocciole agli ingredienti umidi e mescolare finchè il tutto non sta insieme.
5) Coprire e lasciare riposare per 10 minuti.
6) Dopo 10 minuti lavorare l’ impasto in questo modo: lasciare l’ impasto nella ciotola, tirare un pezzo di impasto di lato premendolo al centro. Girare leggermente la ciotola e ripetere con un’ altra porzione d’ impasto. Ripetere per altre 8 volte. L’ intero processo dovrebbe richiede 10 secondi circa e l’ impasto darebbe iniziare a fare resistenza.
7) Coprire di nuovo e lasciare riposare per altri 10 minuti.
8) Ripetere due volte le fasi 6 e 7, poi ancora 6.
9) Coprire la ciotola nuovamente e lasciare lievitare per 1 ora (io 2).
10) Spolverare di farina il piano di lavoro e trasferirci l’ impasto, formare un disco liscio.
11) Rivestire un cestino per la lievitazione o uno scolapasta con un canovaccio pulito. Spolverare con della farina e adagiarci l’ impasto.
12) Coprire con un’ altro canovaccio (umido) e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume (ci vorranno dalle tre alle sei ore).
13) Circa 20 minuti prima di infornare accendere il forno a 240°C. Scaldare una teglia sul fondo del forno.
14) Infornare il pane dopo averlo adagiato su una placca rivestita con carta da forno e spolverato con altra farina, versare nella teglia sul fondo del forno una tazza d’ acqua e abbassare la temperatura a 220°C.
15) Cuocere per 30 minuti finché non sarà dorato.
16) Per controllare se è cotto rovesciarlo e dargli un colpetto sul fondo: dovrebbe suonare vuoto.
17) Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.
Come al solito scappo via per tornare ancora, ancora e ancora perché voi armai fate parte di me e della mia pazza vita!
GRAZIE e buon Week End a tutti!
Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Panissimo” con Sandra e Barbara
Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

47 Comments

  1. Rispondi

    Ileana Pavone

    dicembre 13, 2013

    Fare il pane è qualcosa di meraviglioso e di cui non potrei fare a meno, se poi mi aggiungi uvetta e nocciole.. io sono la persona più felice del mondo! Brava, sempre di più 🙂

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Grazie Ileana…..

  2. Rispondi

    Chiarapassion

    dicembre 13, 2013

    Io rimango incantata dalla bellezza della tua piccola, che hai catturato con il tuo occhio amorevole di mamma…bellissima e poi che bello quel cerchietto!
    La tua pagnotta sa di buono e sono certa che Santa Claus ti presterà volentieri un paio di folletti tutto fare. Gabi proprio ieri chiedevo a Vaty come fare l'effetto bokeh ed ora l'ammiro nel tuo post, mi spieghi come posso farlo? Ho provato con picmonkey ma non mi soddisfa.
    Un abbraccio alle piccole donne di casa <3

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Siamo sentite prima……..mi hai svelato un segreto, neanche sapevo cosa significasse Bokeh!!!

  3. Rispondi

    An Lullaby

    dicembre 13, 2013

    Accipicchia, bellissima la tua modella 😉 Vado pazza per l'uvetta, questa ricetta è magnifica e le foto come sempre incantevoli 🙂

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Si lo so…la modelle è super!!! <3

  4. Rispondi

    Roberta Morasco

    dicembre 13, 2013

    Tu sei meravigliosa, lo sai???
    Io arrivo qui e rimango a bocca aperta per le tue foto, bellissime (ma quanto bella è quella signorina lì???) per questo pane che mi fa già FESTA e allegria..
    Ti ammiro Gaby bella, rimani così sempre, impetuosa, solare, diretta e vera.
    tvb, roby <3

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Sei tu ad essere meravigliosa!!

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      In effetti la modella fa la differenza! <3

  5. Rispondi

    Silvia- Perle ai Porchy

    dicembre 13, 2013

    Belle le foto, bella la piccolaaaaaa!! E buono il pane!! Bello essere super attivi no?? Bacini!

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Super attivi direi Silvietta!

  6. Rispondi

    MARI Z.

    dicembre 13, 2013

    "Santa Lucia il giorno più corto che ci sia"!
    Inutile affrettarsi… io rimango incantata ogni volta che pubblichi qualcosa! Un pane delizioso in attesa di chi sa quale eccelso panettone hai in serbo per noi povere "umane"!!! ;-)))

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Ahahahaha…"noi povere umane" …guarda che sono umanissima anch'io!!!Un bacione cara!!

  7. Rispondi

    paneamoreceliachia

    dicembre 13, 2013

    Che foto incantevole e che modella meravigliosa!!! Tutto splendido come sempre! Alice

  8. Rispondi

    Chiara Setti

    dicembre 13, 2013

    Pane bellissimo!! E la tua bimba?? é un amore!!

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Si è la mia figlia maggiore!!!

  9. Rispondi

    Maddalena Laschi

    dicembre 13, 2013

    Tua figli e' stupenda, ha lo stesso suo sorriso e l'espressione dolce negli occhi.. Tesoro mio ti capisco se sei sempre di corsa, anzi ogni volta mi domando come fai a fare tutto in modo così meraviglioso! Il pane e' una favola, bello e unico nel sapore! Ti abbraccio forte e ti auguro un buon fine settimana! Bacio

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Infatti non lo come faccio…mentre ti rispondo mi sto infilando le scarpe e la giacca……prima o poi mi viene una sincope!!!!

  10. Rispondi

    Silvia Brisigotti

    dicembre 13, 2013

    Davvero una bella atmosfera traspare da questo post, frenetica e amorevole!!
    E complimenti per il pane, è meraviglioso!!

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Frenetica ma con grande allegria!!! Grazie infinite Silvia!

  11. Rispondi

    Dolci a gogo

    dicembre 13, 2013

    La tua folletta tesoro mio é BELLISSIMA come bella sei tu amica mia e il tuo pane é il dono più prezioso che si possa realizzare e non parliamo di corse é di stress…dai post e dal tono dei miei post sembra che vada tutto alla grande ed invece é stato un periodo davvero terribile per fortuna superato e anche se la testa adesso é più leggera continuo a correre come una trottola impazzita:-D:-D!!! Tvbbbb

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Felice di sentire che stai meglio….davvero!!! Ci sentiamo prima di natale per gli auguri , un bacio grande grande Imma!!! <3

  12. Rispondi

    lavvocatonelfornetto

    dicembre 13, 2013

    Ho il tuo stesso libro e ho fatto sis questo che quello al cioccolato la notte di capodanno. Un succesdo entrambi msgnifici ma la tua bravura nel fotografarlo (oltre allo zampino della bellissima bimba) lo rende ancora piu' magnifico.

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 13, 2013

      Bene perché quello al cioccolato sarà il prossimo!!! Grazie per il resto…la bellissima bimba è la mia di bimba!!!

  13. Rispondi

    Monica Chiocca

    dicembre 13, 2013

    Non vedo l'ora che arrivi il libro per cominciare ad esercitarmi!! Invece il panettone mi spaventa un sacco!!!

  14. Rispondi

    monica

    dicembre 13, 2013

    Che pane originale. Bravissima!
    Un grosso bacio alla tua bimba!

  15. Rispondi

    Gioia

    dicembre 13, 2013

    Bello e buono, io ieri ho fatto dei paninetti con noci!!

  16. Rispondi

    consuelo tognetti

    dicembre 13, 2013

    Dici pane e arrivo subito 😛
    Questo che hai sfornato è da svenimento..non oso immaginarmi l'odore in cottura x non svenire!!!
    Bravissima
    la zia Consu

  17. Rispondi

    Roberta | Il senso gusto

    dicembre 13, 2013

    Tu sei brava.
    Io non riesco neppure a leggere le tue ricette perché mi fermo spesso a contemplare le foto.
    Ma è la tua bimba?
    bacioni

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 14, 2013

      Si Roberta, e' mia figlia maggiore, Giuditta !!!

  18. Rispondi

    LaEle - Dolce Salsarosa

    dicembre 13, 2013

    Il libro "come si fa il pane" è stupendo ed è uno dei miei preferiti. ..ho appuntato un po' di ricette e prima o poi mi ci metto! Mi piace molto questo pane e le foto con la tua bimba incantevoli! un abbraccio Ele

  19. Rispondi

    sandra pilacchi

    dicembre 13, 2013

    GABY, GRAZIE!!!
    e il pane che facciamo tutte uguale a Panissimo è la Couronne: certo che la puoi fare anche tu, anzi, la devi fare!!!! e così poi le raccogliamo tutte e le mettiamo tutte in fila…. ce ne sono di stupende, come stupendo è questo tuo pane con le nocciole e stupende sono quelle manine che lo tengono e quel sorriso con quegli occhioni…. scusami, ma la cosa più bella del post non è il pane e nemmeno le foto,… la cosa più bella è LEI…. e sei stata brava anche in quello porca miseria!
    ti posso abbracciare forte tesoro?
    ecco, fatto.
    buonanotte e sogni d'oro
    Sandra

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 14, 2013

      Allora mi dovrò mettere sotto, poi non devi ringraziarmi perché dico sempre quello che penso!!!! Lei è' certamente la cosa più bella, sono d'accordo con te !!!!!

  20. Rispondi

    Ale

    dicembre 13, 2013

    bellissimo questo pane ma lo è ancora di più la tua donnina! complimenti tesoro!

  21. Rispondi

    annaferna

    dicembre 14, 2013

    ciao Gabi <3
    questo pane è bello , sicuramente buono, ma le tue foto sono …bellissime …più di pane e foto ammiro quel dolce visino che regge il tutto <3 <3
    bacio a voi e….presto che è tardiiiii!!! ^_^

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 14, 2013

      Il visi o che regge il tutto è' la cosa meglio, concordo con te pienamente!!!!

  22. Rispondi

    Cri

    dicembre 14, 2013

    Impastare il pane ha qualche cosa di atavico, ed in più è anche terapeutico e rilassante, ed infine quando sforni ti senti fiero di aver contribuito a sfamare la famiglia con un alimento importante anche a livello simbolico.
    Questo tuo pane mi ispira parecchio, con le nocciole…non è usuale.
    baci, Cri

  23. Rispondi

    Annarita Rossi

    dicembre 14, 2013

    Io adoro la modella, è bellissima e di una dolcezza infinita. Che bello quel pane, dalle tue mani escono sempre cose meravigliose Gaby. un bacione.

  24. Rispondi

    Simona Mirto

    dicembre 14, 2013

    Tesoro se ti arrivano i folletti smezziamoceli eh?! 😀 io avrei bisogno di un esercito intorno a me… o forse sono io che sono troppo dispersiva e terribilmente LENTA in ogni cosa a cui mi approssimo… sta per arrivare Andrea (domani pomeriggio)sto correndo da ieri mattina all'alba… ma se vedessi la casa ti faresti una ricca risata… mi sbatto, mi affanno ma sono praticamente più o meno al punto di partenza.. anch'io impasti in frigo a lievitare (tanto per non farci mancare nulla!) argh- sempre all'ultimo minuto sono… perchè?
    ps ma quanto lievito di birra mi consigli per questa meraviglia? non adesso, ma mi piacerebbe provarlo questo pane… sembra di sentirne il profumo da quanto è buono… e la tua bambola è meravigliosa, proprio una modella perfetta! ma anche la sua mamma una fotografa d'eccezione che racconta ogni volta emozioni più belle… non vedo di abbracciarti sai?! tvb amica:*

    • Rispondi

      wp_9258696

      dicembre 14, 2013

      E ce li smezziamo si……se ti consola sono nelle tue stesse condizioni…sono certa che non riuscirò a pubblicare neanche la metà dei post che ho in lista di attesa….ma chi se ne frega dai!!! Andiamo benissimo anche così come siamo….per il lievito di birra io, in questo caso non supererei gli 8 g! Allora buon impasti e ti abbraccio Simo!!! Anche tu sei nel mio cuore ormai!! <3

  25. Rispondi

    Sonia

    dicembre 14, 2013

    il pane è splendido! tua figlia ancora di più! hai visto il film "Mi sdoppio in 4"? ecco….quella è la soluzione. Un bacio

  26. Rispondi

    Vaty ♪

    dicembre 15, 2013

    Tesoro, tu sei bravissima con il pane. E sei brava anche a sperimentare nuovi ingredienti. Così come tua figlia è meravigliosa e le tue foto ricordano un mondo meraviglioso e fatato.
    mi manchi tanto soprattutto in questi giorni che non sono stata bene. Un abbraccio amica

  27. Rispondi

    Valentina

    dicembre 15, 2013

    Tesoro, tua figlia è stupenda, dolcissima… e questo pane magico… ne immagino il profumo.. Sai che non so resistere a nocciole e uvetta? Ecco, ne vorrei tanto una fettona ora 😀 Complimenti di vero cuore e un abbraccio pieno di affetto :** <3

  28. Rispondi

    Viaggiare Cucinare Raccontare

    dicembre 16, 2013

    Gabila complimenti sia per il meraviglioso pane che per la splendida figlia! Mi verrebbe proprio voglia di assaggiarne un pò (di pane… non ti spaventare! non sono cannibale) con un bicchiere di latte!
    Bravissima come sempre 🙂
    Giuditta

  29. Rispondi

    Simona

    dicembre 17, 2013

    bello tutto !! foto ricetta e soprattutto la tua bimba!!!! complimenti un abbraccio!!!

  30. Rispondi

    ada

    dicembre 22, 2013

    Gabila tanti tanti auguri di buone feste, resto in attesa delle tue meravigliose foto che fanno sembrare tutto più buono. e il mondo più bello. Ada

  31. Rispondi

    Beatrice Rebasti

    dicembre 27, 2013

    Quando ho scoperto che LA Gabila Gerardi è mia lettrice..Wow!! Ti ringrazio tanto ;))
    Dal mio canto posso solo sommergerti di complimenti!!
    Le foto, le ricette, la tua delicatezza! Il tuo blog mi incanta…
    Ti auguro un buon fine settimana, Bea

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS