Castagnole integrali al Porto ATTO III

Ecco l ‘ultimo atto della ricetta protagonista del mio Carnevale 2016. Castagnole a non finire in questi giorni ma solo per cercare di capire quale avrebbe avuto la meglio sulle altre. Le Castagnole alla ricotta (ATTO I), morbide e più ribelli (il post più dettagliato) e le Castagnole classiche (ATTO II), facilissime e senza tempo, hanno preceduto la versione di oggi, integrale e con l ‘aggiunta di un vino liquoroso come il Porto. Ci sarebbe anche una ricetta di Castagnole al forno…più leggera, per le fissate della linea, ma ovviamente neanche paragonabile a quelle di quest’ anno, magari giusto per togliervi qualche voglia?! Siete già in grado quindi di stabilire quale Castagnola vi ha rubato il cuore ?!? Provate l ‘ATTO III, ma anche con calma e poi mi direte.

Castagnole Integrali al Porto

Ingredienti
(Per circa 1Kg di Castagnole)

300g di farina 00 W180
50g di fecola di patate
150g di farina integrale
10g di lievito per dolci in polvere
130g di zucchero di canna
75ml di latte
1 pizzico di sale (1 g circa)
la scorza di  due limoni non trattati (5 g circa)
60g di burro a temperatura ambiente
120g di uova intere (circa 2 grandi)
50ml di Porto (vino liquoroso)

olio di arachide q.b.
zucchero semolato q.b.
zucchero a velo q.b.


Procedimento

Nella ciotola della planetaria (o su un piano di lavoro pulito ed infarinato), impastare tutti gli ingredienti e formare un impasto liscio, facilmente lavorabile.  Lasciarlo riposare avvolto in della pellicola per alimenti, per 1 ora a temperatura ambiente, o anche per tutta la notte in frigorifero. Formare le Castagnole prelevando sempre la stessa porzione d ‘impasto, formare tante piccole palline e friggere in abbondante olio di arachide a 175 ° C. Scolare su carta assorbente e dopo poco passare le Castagnole nello zucchero semolato. Una volta fredde, spolverare con lo zucchero a velo e servire. Consumare in giornata come tutti i fritti.

Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

4 Comments

  1. Rispondi

    rossella

    febbraio 9, 2016

    Bellissima questa carrellata.
    Questa sorta di "variazione sul tema".
    Ed è un tema che io adoro.
    Quando cuciniamo (e fotografiamo) insieme???
    😉
    :-*

  2. Rispondi

    Claudia Di Nardo

    febbraio 9, 2016

    Non so quanto darei per addentarle.. A dire la verità farei qualsiasi cosa anche per avere una frappa.. Quest'anno non ho fatto nulla di dolci di carnevale.. e ora me ne pento un pò.. Bellissima anche questa versione :-*

  3. Rispondi

    Kittys Kitchen

    febbraio 10, 2016

    Gabila… Sempre un passo avanti tu. Ma come fai!? 🙂 Bellissima la ricetta e le foto

  4. Rispondi

    Viviana Dal Pozzo

    febbraio 11, 2016

    e niente… qui ci tocca provarle tutte e tre!!!
    è sempre un piacere scoprire le tue nuove ricette, anche quando ti attendi un terzo atto 🙂

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS