Ghirlanda di pan brioche al cioccolato

Non sono mai stata un’amante del Natale…questo periodo lungo e interminabile, fatto di attese e denso di aspettative mi provoca da sempre un grande senso di inadeguatezza! Per fortuna che ho la cucina, impastare quotidianamente mi rasserena, mi sgombra la mente e mi permette di far volare il tempo!

Oggi una ghirlanda di Pan brioche al cioccolato realizzata per l’occasione del nostro #avventocondiviso, pensato per compensare l’assenza di quella giostra di cene e apertivi che di solito si organizzano sotto Natale! Una distanza forzata che abbiamo deciso di accorciare con un calendario virtuale reso vitale da tante meravigliose ricette che stanno facendo ballare questi giorni che ormai si assomigliano un po’ tutti!

Il tutto ha preso forma grazie ad un gruppo di amiche/amici che quotidianamente si scambiano consigli e ricette su Instagram.

Un calendario dell’avvento di ricette pensato per alleggerire questo periodo particolare, per sentirci meno lontani, per aspettare ogni giorno e scoprire cosa la creatività possa aver ideato. Una casellina virtuale dal primo dicembre fino alla vigilia, non necessariamente di ricette natalizie, ma di quelle che ci piacciono di più ed in qualche modo ci legano al passare del tempo, allo scandirsi delle giornate. Una sorpresa, una coccola, un piccolo regalo da fare a chi vorrà replicare per i propri cari.

Se non volete perdervi quest’ alternaza di ricette, seguitemi su IG dove nelle stories troverete la ricetta del giorno.

La mia casellina è la n.11 e quindi eccomi pronta a farvi fare il mio personale giro di valzer. Ho scelto di unirmi al gioco realizzando per l’occasione una nuova ricetta, perfetta per arricchire il mio “monotono repertorio” ^_____^.

Potevo forse non preparare qualcosa che fosse perfetto per colazione, che facesse  lavorare i miei lieviti e che avesse una forma più adeguata al periodo natalizio?

Ecco quindi che vi presento una ghirlanda di pan brioche che potrà anche diventare un goloso centrotavola.

La base è perfetta per accogliere una farcia mooolto golosa e tutta al cioccolato; per l’esecuzione non dovreste avere problemi visto che dovrei aver scritto tutto per benino nel procedimento. Poi troverete scorrendo delle foto dei passaggi principali che spero vi siano di grande aiuto (quando riesco cerco sempre di fotografare quanto più possibile, per raccontarvi la ricetta anche attraverso le mie immagini).

Come al solito la ricetta è stata pensata anche per chi non ha per le mani il lievito madre… siete contenti!?!?!?!

Adesso non mi resta che lasciare spazio agli ingrediente e aspettare di chi sarà la prima ghirlanda che vedrò replicata.

GRAZIEEEEE e per darvi il mio personale BUON NATALE c’è ancora tempo.

 

Ghirlanda di Pan Brioche al cioccolato

Ingredienti

(per uno stampo a ciambella da 24cm)

  • 500g di farina di forza tipo Manitoba (in sostituzione farina che abbia il 14/15% di proteine)
  • 180g di li.co.li. (o 270g di lievito madre solido*, o 3g di lievito di birra fresco*, o 1g di lievito di birra secco*)
  • 80ml di acqua
  • 50ml di latte intero
  • 120g di zucchero semolato
  • 10g di miele
  • 2 uova medie
  • 1 baccello di vaniglia
  • la scorza di 1 limone non trattato
  • la scorza di 1 arancia non trattata
  • 100g di burro a pomata (temperatura ambiente)
  • 8g di sale

per il ripieno

  • 130g di cioccolato fondente 70%
  • 120g di burro
  • 20g di cacao amaro
  • 30g di zucchero a velo
  • 50g di gocce di cioccolato

per finire

  •  2 cucchiai di latte

*se scegliete di utilizzare il lievito madre solido, adeguate la giusta quantità di farina che da 450g diventerà 360g

*se scegliete di utilizzate il lievito di birra (secco o fresco), in certi casi (in base anche alla farina che state usando), sarà necessario adeguare la quantità di liquidi che da 270ml, potrebbe diventare 310/320ml. Vi consiglio di pesare la differenza dei liquidi a parte e di valutare, strada facendo se sarà necessario aggiungerli. Inoltre se in casa non potete contare di una temperatura ambiente di almeno 18/20 gradi, vi consiglio di raddoppiare le dosi del lievito di birra indicate.

Procedimento

  1. La sera prima: separate i tuorli dagli albumi. Unite i semi della vaniglia e le scorze degli agrumi al miele.
  2. Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito e lo zucchero nell’acqua, unite il latte,  la farina e gli albumi e iniziate ad impastare a media velocità con il gancio a forma di foglia; lavorate finché l’ impasto diventa estendibile; a questo punto unite il sale e successivamente il miele con gli aromi; lasciate che l’impasto assorba bene tutti gli ingredienti inseriti e solo a questo punto incorporate i tuorli, uno per volta.
  3. Adesso lavorate l’ impasto finché risulterà incordato; aggiungete il burro a più riprese e fate riprendere l’ incordatura; passate l’ impasto su un piano di lavoro pulito, formate una palla e ponetela in una ciotola capiente, coperta con pellicola per alimenti.
  4. Lasciate lievitare a temperatura ambiente (18-20°C) per circa 12 ore o finché avrà più che raddoppiato il proprio volume iniziale.
  5. Al mattino preparate il ripieno: sciogliete a bagnomaria il burro e il cioccolato tritato al coltello, aggiungete il cacao setacciato, lo zucchero a velo e amalgamate bene; tenete da parte.
  6. Sgonfiate l’ impasto e aiutandovi con un matterello, stendetelo fino a formare un rettangolo che misura circa 30x40cm; cospargete con la crema al cioccolato formando uno stato uniforme e finite con le gocce di cioccolato. Arrotolate il rettangolo dal lato più lungo in modo da ottenere un salsicciotto; con un coltello molto affilato, tagliatelo in due nel senso della lunghezza e abbiate la cura di non separare definitivamente le due parti; intrecciatele il più strette possibile e formate una ghirlanda.
  7.  Disponete la ghirlanda ottenuta in uno stampo (possibilmente a ciambella) che avrete rivestito con carta da forno. Coprite con pellicola alimentare e lasciate lievitare a 26-28°C per circa 4-5 ore o finché la ghirlanda di pan brioche avrà raggiunto il bordo dello stampo..
  8. Preriscaldate il forno a 180°C, spennellate la superficie con il latte e infornate; cuocete per circa 20 minuti, poi abbassate la temperatura a 160°C e proseguite per altri 10 minuti, o finché la ghirlanda risulterà bella dorata in superficie e ben cotta anche nella parte inferiore. Ogni forno ha le proprie prerogative, quindi non prendete le mie indicazioni come assolute ma piuttosto comportatevi seguendo il vostro intuito.
  9. Sfornate e  lasciate intiepidire, poi sformate e lasciate raffreddare su una gratella per dolci; conservate in un sacchetto per alimenti fino ad esaurimento.

 

Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

1 Comment

  1. Avatar
    Rispondi

    Emanuela

    Dicembre 11, 2020

    No vabbè, ma Gabiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!
    Io non ti sto dietroooooo!!
    Però mi piacciono un sacco queste ricette qui, mi sembrano alquanto abbordabili ANCHE per una scafata come me.. ahahaha…
    appena ne sforno qualcuna ti dico..
    Un bacione meraviglia!
    grazie mille
    Manù.

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS