Biscotti al the Matcha Handmade

Le mani sono l’ attrezzo più prezioso che abbiamo e forse spendere soldi in accessori costosi è veramente inutile….l’ impasto prende vita sotto i polpastrelli, le unghie si sporcano ma nello stesso tempo un profumo di burro inebria il nostro naso, il calore del corpo scioglie i grassi che idratano la nostra pelle….impastare con le mani è tutta un’ altra cosa e un biscotto questo lo sa bene! 

Handmade è sempre sinonimo di homemade e questi sono i miei punti fermi…..con poco impegno è possibile mangiare cose genuine, fatte con le proprie mani e certamente più salutari di tanti prodotti confezionati che per abitudine acquistiamo ogni giorno! La cosa più semplice da preparare in casa sono i biscotti…..ma voi avete mai provato a leggere gli ingredienti di una qualsiasi confezione di biscotti industriali? Magari ingredienti che non fanno male ma per quantità, superano di gran lunga quelli utilizzati per dei comuni biscotti fatti a mano. Tanto per capire, i biscotti confezionati contengono di norma (una confezione presa a caso dalla dispensa): farina di frumento – zucchero – oli e grassi vegetali (palma, cocco) – latte fresco intero pastorizzato (4%) – sciroppo di zucchero invertito – sciroppo di glucosio – miele (2%) – uova – amido di frumento – agenti lievitanti – carbonato acido di sodio ed ammonio – tartrato di monopotassico – sale – antiossidante: lecitina di girasole – aromi. I biscotti fatti in casa invece contengono: burro – zucchero – uova – farina – vaniglia o scorza di limone – sale. E adesso cosa preferite?  HANDMADE è uno stile di vita, basta sceglierlo!
I biscotti di oggi erano sulla lista delle cose da fare ormai da troppo tempo e finalmente oggi posso proporveli con tutto l’ entusiasmo possibile, la ricetta è di Singrid del Cavoletto di Bruxelles che ho provato e poi apprezzato, ho solo aggiunto i semi di papavero che a mio avviso ci stanno proprio bene!

Biscotti al the Matcha Handmade

Ingredienti
(per circa 50 pezzi)

215g di farina 00
150g di burro di buona qualità
100g di zucchero a velo
3 tuorli
1,5 cucchiaio di the Matcha in polvere
25g di semi di papavero
zucchero di canna q.b.
1 pizzico di sale

Procedimento

Setacciare il the Matcha insieme allo zucchero a velo e alla farina; su una spianatoia formare una fontana e mettere al centro i tuorli, il burro freddo ridotto a pezzetti, i semi di papavero e il sale. Impastare fino a formare un composto omogeneo, formare un panetto, avvolgerlo in della pellicola alimentare e porre in frigorifero per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo, stendere la pasta frolla (1cm di spessore) e ricavare i biscotti, passarne i bordi nello zucchero di canna e disporre su una placca rivestita con carta da forno. Cuocere in forno a 180°C per 15 minuti circa (si devono colorare appena i bordi).

Vi auguro un buon inizio di settimana e prometto che la prossima ricetta sarà salata
…PROMESSO!!!!!
Bacio Grande e grazie!

marzo 20, 2014
Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

35 Comments

  1. Rispondi

    Dolci a gogo

    marzo 24, 2014

    Tesoro tutta la vita homemade soprattutto quando in casa ci sono bambini..meglio sempre e comunque tentare di farli mangiare il più sano possibile anche se la pubblicità gli inebetisce il cervello con mille proposte tutte iper grasse e piene di conservanti!!Il tè matcha con il suo profumo di erba bagnata lo adoro ed immagino che questi biscotti siano davvero una delizia!!Un bacione grande,Imma

    • Rispondi

      wp_9258696

      marzo 25, 2014

      La pubblicità…la stessa cosa che penso io mannaggia!!!! Ecco..lo vedi? Arrivi tu con una difinizione simile e fai centro…"ha il profumo dell' erba bagnata"…..hai ragione, vabbe, tu sei speciale e ne sai una più del diavolo!!!

  2. Rispondi

    An Lullaby

    marzo 24, 2014

    Io non posseggo attrezzi e robot da cucina…per me l'hand made è hand made dal processo di preparazione agli ingredienti 🙂 La tua è una riflessione che tutti dovrebbero fare: se si leggesse con attenzione gli ingredienti dei prodotti confezionati si scoprirebbero tante magagne! Quegli oli e grassi vegetali di cui hai parlato tu ad esempio non sono mai nulla di buono 🙁 Sono pienamente d'accordo con te e mi maledico ogni volta che, per assenza di tempo e pigrizia, mi nutro di questo genere di cose! Questi biscotti al tè matcha sono divini, chissà che profumo 🙂 Le foto poi sono sempre sempre incantevoli 🙂 Buona giornata Gabila!

  3. Rispondi

    Forno Star

    marzo 24, 2014

    Hai assolutamente ragione, handmade è meglio… solo che finisco in un batter d'occhio! 😉

  4. Rispondi

    Alessia - ParoleInPadella

    marzo 24, 2014

    Hand made forever! La penso esattamente come te!
    E questi biscotti li trovo originalissimi, sono certa siano favolosi!
    Buona giornata e buona settimana!
    Alessia

  5. Rispondi

    Simo

    marzo 24, 2014

    anche io oggi ho usato il the matcha….però in una panna cotta!
    I tuoi biscotti devono essere davvero favolosi, per non parlare delle foto…brava come sempre!
    Buona settimana, bacioni

  6. Rispondi

    Micol Cerruti

    marzo 24, 2014

    Come ti do ragione cara………e ti parla una che fa dell'home made quasi una ragione di vita…..(nonostante sia caduta nella moda della sparabiscotti……ormai messa in pre-pensionamento )…..ti ammiro perche in questo post hai raggruppato le due cose essenziali per chi ama cucinare…..in primis appunto……l'home made ….E poi che dire di questi biscotti:io amo da impazzire il matcha……quasi una religione per me……Grandissimi complimenti …..Micol

  7. Rispondi

    Ale

    marzo 24, 2014

    concordo con te cara Gabila, sono una che non compra biscotti e merendine per mia figlia…anzi preferisco fare tutto in casa se possibile! Questi biscottini sono fantastici, belli nel colore e sicuramente deliziosi nel sapore!
    ps. avevo visto un'altra anticipazione su fb o sbaglio? allora attendo impaziente! 🙂
    Ciao cara e complimenti!

  8. Rispondi

    Ileana Pavone

    marzo 24, 2014

    Lo sai che condivido totalmente il tuo post, vero? <3

    Mi fa rabbia poi chi dice di non aver tempo, cioè capisco che io ho 22 anni e ho più tempo, ma tu sei mamma, moglie, hai una casa di cui occuparti e lavori, quindi sei la dimostrazione che se si vuole davvero qualcosa la si può fare.
    Ed io ti ammiro per questo.

    Fare le cose in casa è tutta un'altra cosa, pensa che ho preso un accordo con mia mamma, farò sempre un dolce ogni 3-4 giorni, ma lei non deve più acquistare biscotti confezionati 🙂

    Ah, ovviamente biscotti e foto..tutto stupendo! Un bacio grande Gabi :*

  9. Rispondi

    Anonimo

    marzo 24, 2014

    Alla lista dei vantaggi possiamo aggiungere anche l'odore di cui si riempie la casa in fase di cottura? Io credo che sia stata questa la cosa che ha fatto diventare la cucina una passione. Quell'odore per me é sinonimo di conforto, di approdo sicuro. Mi immagino cosa non potrà esser l'odore di casa tua, biscotti, primavera e mare. Ho bisogno di un altro caffe, per lo shock. Me lo passeresti uno di quei biscotti?

  10. Rispondi

    Elisabetta Stopponi

    marzo 24, 2014

    Sono assolutamemte d'accordo!!! E poi, di fronte a dei biscottini così, chi sceglierebbe il pacco di biscotti del supermercato? 😉

  11. Rispondi

    www.mipiacemifabene.com

    marzo 24, 2014

    Che meraviglia! E come al solito che foto… sono rimasta senza fiato!
    Complimenti bravissima come sempre anzi di + !
    Ciao, presto
    Federica

  12. Rispondi

    Valeria Della Fina

    marzo 24, 2014

    La penso esattamente come te sulle cose homemade e quindi handmade! Anche se si ha poco tempo si possono sempre trovare 15 minuti per fare una torta veloce o dei biscotti per le colazioni fatti in casa, hanno tutto un altro sapore 🙂
    Un bacione!

  13. Rispondi

    Mirtilla

    marzo 24, 2014

    sono semplicemente perfetti!!

  14. Rispondi

    Annarita Rossi

    marzo 24, 2014

    Salato o dolce con le tue manine fatate tutte viene bene, rimango basita dalla perfezione di quei biscotti, sembrano finti da tanto che sono cerchi perfetti. Gabila la tua famiglia è fortunata ad averti…e anche noi.

  15. Rispondi

    Vaty ♪

    marzo 24, 2014

    handmade è già grande cosa, se poi viene dalle tue manine magiche, non oso immaginare!! confesso che cercavo anch'io una ricettina da fare cosi e non posso che prendere esempid a te e Sigrid. e se solo lei vedesse queste foto pazzesche che fai, sverrebbe!!
    perchè ogni volt acon te è sempre un colpo al cuore.
    ultimamente tante cose mi hanno un pò distratta dalla blogsfera ma, per te, per te non ci sono scuse. ..
    <3

    • Rispondi

      wp_9258696

      marzo 25, 2014

      ^___^

  16. Rispondi

    La Cocotte

    marzo 24, 2014

    Sei avanti, non c'è niente da fare…ed hai perfettamente ragione basterebbe così poco, se non altro lo dobbiamo a noi stessi ed alla nostra salute! P.S. le tue foto sono bellissime come sempre! Ciao ciao

  17. Rispondi

    paola

    marzo 24, 2014

    che belli peccato che mio figlio ha appena finito il barattolino con il tè,felice serata

  18. Rispondi

    Simona Mirto

    marzo 24, 2014

    Tesoro eccomi… a tarda sera ma ci sono… avevo visto le foto su fb come sai…e appunto ti scrivevo che noi siamo sempre in sintonia.. anche con la pubblicazione di oggi… orari e tema! Ma se non ho il tempo di leggermi l'articolo… sai che ripasso quando sono tranquilla… e infatti facevo bene… perchè due parole devo proprio spenderle sull'argomento… Quoto in toto tutto il discorso e aggiungo che non c'è colpo al cuore più grande per una mamma che cucina (io) vedere sua figlia (ginevra) che spesso e volentieri mi tira una storia al supermercato per una merendina in particolare (i bauli morbidi amici) una merenda che puzza alcol e solo a leggere gli ingredienti mi prende l'orticaria… tutto questo perchè? perchè naturalmente a scuola tutti hanno queste merende a forma di animali e lei si sente "diversa" con la fetta di torta di mamma… a volte sento che il mondo gira al contrario e sento tutto il peso di una guerra troppo grande… qua non si tratta di convincere Ginevra a mangiare le mie merende che mangia con gusto e dal sapore (non per peccare di presunzione) ma altamente migliore e più genuino… ma di convincere e combattere un sistema più grande dal quale mi dissocio totalmente… tutto questo per dire che: biscotti fatti casa tutta la vita, che ben venga sporcarsi le mani, che ben venga coinvolgere i nostri figli, che ben venga dirlo e gridare al mondo quando è giusto preparare un biscotto handmade…
    Come sempre sei preziosa:*
    Il matcha non sono mai riuscita a trovarlo… ma forse non mi sono impegnata abbastanza mi sa… e dovrei (sottolineo) darmi una bella mossa…le foto poi sono da copertina! erano queste quelle dei biscotti di cui mi parlavi? ecco per me 10 e lode:* senza se e senza ma…
    ti abbraccio amica mia:)

    • Rispondi

      wp_9258696

      marzo 25, 2014

      Vabbé ma siamo simili questo e' da mó che l' ho capito…..tanto per restare in tema, ieri sera ho preparato io i ravioli ma le mie figlie non hanno apprezzato e questo solo perché siamo troppo abituati a prodotti industriali che le cose "vere" (uova, farina, spinaci, ricotta) ci sembrano strane! E' solo questione di abitudine, certo non posso preparare ogni giorno la pasta fresca ma credo che dovranno abituarsi!!!! Ti abbraccio tesoro….forte!

  19. Rispondi

    Una cucina per Chiama

    marzo 25, 2014

    Non ho mai provato il tè matcha ma i tuoi biscotti e anche le tue foto, mi hanno molto invogliato.

    Marco di Una cucina per Chiama

  20. Rispondi

    Chiarapassion

    marzo 25, 2014

    mettere le mani in pasta, sentire le cose che "cambiano" sotto la nostra pressione non ha prezzo ed è bellissimo. I tuoi biscotti poi sono una meraviglia e Sigrid è sempre un ottimo esempio…tu li hai resi sicuramente ancora più belli.
    Buona settimana Gabi

  21. Rispondi

    Monica Giustina

    marzo 25, 2014

    Handmade, homemade. Secondo me DEVE essere uno stile di vita, io quando ho un'oretta impasto, mi rilasso e dimentico per un attimo le brutte giornate quindi concordo appieno sul tuo post.
    I cookies al matcha sono ormai diventati un classico in molte cucine grazie a Sigrid, ma questi sono (si può dire??) ancora più belli, e quel crick crock sotto ai denti dei semi di papavero..yumm, una variazione da provare!

  22. Rispondi

    Anna Luisa e Fabio

    marzo 25, 2014

    Dico solo che sono una meraviglia! Mi piace un sacco il colore finale, di una delicatezza unica.

    Fabio

  23. Rispondi

    Sara Chiadini

    marzo 25, 2014

    Ciao Gabila 🙂 anche io preferisco handmade, come dici tu negli ingredienti delle cose giá pronte si leggono ingredienti che sembrano marziani ^_^ non ho mai provato il the matcha ma deve esser buonissimo, appena lo trovo me lo prendo e provo la ricettina ^_^

    • Rispondi

      wp_9258696

      marzo 25, 2014

      Provalo e poi mi dici!!! Baci e grazie ^_____^

  24. Rispondi

    Emanuela Martinelli

    marzo 25, 2014

    E sei poi abbiamo le mani di fata come le tue, devono assolutamente venire stupendi!!! Sono anche io una fautrice dell'homemade, ma io miei figli prefescono sempre quelli comprati…come si fa? Bacioni Manu

    • Rispondi

      wp_9258696

      marzo 25, 2014

      Idem cara…stessa cosa vale per le mie bimbe…troppe pubblicità ecco tutto!!!!

  25. Rispondi

    vica

    marzo 25, 2014

    Brava Gabila, questo è un discorso che va fatto su tanti altri prodotti.. Ma i biscotti in particolare sono talmente facili da fare, e così buoni, che vale la pena imburrare le mani in pasta 😉
    è un lavoro che crea piacere e gratitudine, a me personalmente mi diverte un sacco!
    Peccato che non conosco il sapore del matcha… che gusto ha? Una volta che questa polverina va nel impasto e poi infornato mantiene il sapore o cambia?
    Sono molto belli i biscotti, i semi di papavero hanno il loro fascino, dovrei usarli anch'io 😛
    Le fotografie?… Non appena ho sfiorato la rotellina del mouse, ho avuto l'impressione di vedere immagini tridimensionale, e parlo della prima foto, ottima presa!

    • Rispondi

      wp_9258696

      marzo 25, 2014

      Vica…il the match ha il sapore del the ma negli imposti smorza il suo aroma intenso e regala un sapore unico!! Devi provarlo….io ho in mente altre cose con questa magica polverina verde, è stato un regalo inaspettato di una collega e devo dire che ogni volta la ringrazio per avermi fatta felice!!! Grazie….per quello che dici sulle foto…cerco di impegnarmi al massimo e mi allarga il cuore sapere che vengo apprezzata anche per questo!

    • Rispondi

      Vica in cucina

      marzo 25, 2014

      sei molto fortunata ad avere tante care amiche, è una cosa bella ♥
      grazie per avermi svelato la magia di questo meraviglioso the, devo trovarlo assolutamente!
      un abbraccio :*

  26. Rispondi

    Morena

    marzo 25, 2014

    Ci hai dato una bella lezione oggi Gabila, non pensiamo abbastanza a quante cose dannose o comunque inutili mangiamo ogni giorno solo per evitare la "fatica" di farcele da sole… E ovviamente la soddisfazione di vedere ed assaporare il risultato finale è uno dei motivi per cui dovremmo sempre mettere "le mani in pasta"!!!!! Tu poi, sei bravissima a rendere tutto perfetto… guarda che meravigliosi biscotti hai fatto!!! Io ho provato il matcha in un plum cake e mi è piaciuto tanto sia per il sapore che per il colore!!!
    Un abbraccio!

    • Rispondi

      wp_9258696

      marzo 25, 2014

      E' piaciuto molto anche a me…..il plumcake sarà il prossimo esperimento!! Grazie Morena….di cuore!

  27. Rispondi

    Anna di CARAMELLO SALATO

    marzo 25, 2014

    Devono essere strepitosi! Devo procurarmi il the matcha!!
    http://blog.giallozafferano.it/caramellosalato2014/

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS