Hot Cross Buns ovvero panini dolci speziati con uvetta e li.co.li.

Sono arrivata abbastanza puntuale sulla tabella di marcia e se mi do un’ ulteriore mossa forse riesco a pubblicare un’ altra ricetta dolce prima che arrivino due giorni di assoluto riposo (voi credete che me ne starò ferma per 48h di fila????)…non ci credo neanche io…..ahahahhahahahha!

Ultimamente mi sento piena di energie e pensare al pane e ai lievitati in genere, è la sola motivazione che mi fa muovere il posteriore. Per questa Pasqua 2020 mi sono data abbastanza da fare, forse come mai fatto prima. Il fatto è che dovendo restare a casa, ho potuto dedicarmi al blog completamente; quando in casa ho pulito, preparato pranzo e cena, il resto delle ore sono tutte per me; per la cura delle mie passioni e per i progetti che per lavoro porto avanti in modo regolare.

Comunque veniamo al dunque perché non voglio perdermi, piuttosto voglio andare dritta come un treno.

Gli Hot Cross Buns sono dei panini dolci tipici anglosassoni, soffici, dolcissimi, speziati e pieni zeppi di uvetta; gusto raffinato e aspetto accattivante sono elementi che li contraddistinguono. Ho adorato questi panini da subito; forse sono di parte perché uvetta e cannella sono due elementi che se associati, fanno scintille nel mio palato,  ma a prescindere da questo, credo che lo loro bontà sia oggettiva…a vederli cosi morbidosi e con un interno tanto umido e soffice, non vi viene voglia di allungare un a mano?

Tutte le volte che mi si presenta l’ occasione di provare ricette nuove, in primis leggo tutto con molta attenzione, faccio una prima prova rispettando tutto ciò che ho trovato scritto, poi…ovviamente…apporto modifiche ma unicamente per andare incontro ai gusti personali miei e a quelli del resto delle bocche che sfamo regolarmente.

La sola variazione che ho scelto di fare per gli Hot Cross Buns sono le spezie miste….a me non piacciono…che ci devo fare? Ma proprio per niente, nei dolci la sola spezia che voglio includere è la cannella perché mi fa propio impazzire…irrinunciabile davvero.

Alla luce di questo voi potete liberamente decidere di aggiungere, oltre alla cannella, anche un mix di spezie miste (calcolatene circa 5g); così magari fate proprio come me, provate la versione di Kate e Williams e poi decidete il da farsi: o restare fedeli o tradire ma per una giusta causa.

Voglio darvi un’ alternativa per un eventuale tradimento: se non amate né uvette e né cannella, scegliete di realizzare questa ricetta, seguite tutto alla lettera fino alla formatura; per quella tornate qui e proseguite spudoratamente ^_^….nessuno vi metterà in punizione per questo ^_______________^!

 

 

L’ impasto di oggi non sarà una cosa troppo complicata, diversamente  trovo la ricetta semplice e scorrevole; la sola difficoltà sarà quella di realizzare con precisione le croci che contraddistinguono questi panini dolci Pasquali. La croce in questa circostanza ci dovrebbe stare dato che rappresenta il simbolo per eccellenza della cristianità. Ma in futuro, se vi salverete la ricetta perché vi è piaciuta, questo dettaglio potrete anche ometterlo, non farete peccato…..giuro ^_______^!

Appena leggerete gli ingredienti nel dettaglio, vi accorgerete  che anche se non potrete contare su un lievito madre in generale, potrete comunque portavi a casa la ricetta dato che sarà possibile sostituirlo con del lievito di birra (fresco o secco che sia).

Nel caso in cui non abbiate dello sciroppo d’ acero (usato per lucidare i panini), potete sostituirlo preparando questo sciroppo.

 

PER LO SCIROPPO ALTERNATIVO
250ml di acqua
150g di zucchero
1/2 arancia non trattata tagliata in 4
1/2 limone non trattato tagliato in 4
2 bastoncini di cannella
5 chiodi di garofano (facoltativi)
1 seme di anice stellato (facoltativo)

Mettere tutti gli ingredienti in una casseruola. Portare ad ebollizione e cuocete per 3/4 minuti.
Togliere dal fuoco e mettere da parte in modo che le spezie e gli agrumi rilascino gli aromi.
Questo sciroppo si può preparare anche il giorno prima conservandolo in frigorifero; può essere utilizzato più di una volta sempre per questa ricetta o anche per altre preparazioni che prevedono una glassa come finitura.

 

Non ho nessun’ altra raccomandazione da farvi se non quella di consumare con parsimonia questi panini dolci…..se non state attendi, dopo averli sfornati, potete rischiare di arrivare a sera con il vassoio vuoto perché uno tira l’ altro LETTERALMENTE.

 

HOT CROSS BUNS panini dolci speziati con uvetta e li.co.li.

 

Ingredienti
(per 16 panini)

per l’ impasto

  • 150g di li.co.li  (o 12g di lievito di birra fresco o 4g di lievito di birra secco)
  • 270ml di latte tiepido
  • 500g di farina di forza
  • 80g di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 10g di cannella in polvere
  • 200g di uvetta
  • 2 arance non trattate
  • 1 limone non trattato
  • 90g di burro
  • 5g di sale

1 uovo + 2 cucchiai di latte per spennellare i panini prima della cottura

per la glassa

  • sciroppo d’ acero Canadese q.b. (o miele)
  • 2 cucchiai di acqua

per le croci

  • 80g di farina
  • 65ml di acqua
  • 1 cucchiaio di olio

Procedimento

  1. Lasciate in ammollo l’ uvetta in acqua tiepida per circa un’ ora, poi scolatela, strizzatela e lasciatela asciugare su carta assorbente.
  2. Separate il tuorlo dall’ albume.
  3. Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito nel latte tiepido, poi unite la farina, la cannella, le scorze degli agrumi, lo zucchero e l’ albume.
  4. Impastate gli ingredienti e quando l’ impasto inizia a diventare elastico ed omogeneo, unite il tuorlo e una volta assorbito unite anche il burro a fiocchetti, poco per volta; lasciate incordare l’ impasto, poi aggiungete uvetta e sale e lavorate per poco, giusto il tempo per distribuire in modo uniforme l’ uvetta.
  5. Date alla pasta una forma sferica, mettetela in una ciotola coperta con pellicola e ponete lievitare a 26/28° per circa 4 ore o finché avrà raddoppiato il volume iniziale.
  6. Trascorso questo tempo, prendere la pasta, dividetela in 16 parti (ogni pezzetto dovrà pesare circa 85g) e formate tante palline; sistematele su una placca rivestita con carta forno facendo attenzione a lasciare un pò di spazio tra l’ una e l’ altra. Coprite con pellicola per alimenti e lasciate lievitare sempre a 26/28° fino al raddoppio del volume iniziale, per circa 2 ore.
  7. Nel frattempo preparate la glassa che servirà per le croci: in una ciotola mescolate farina, acqua e olio e lasciate da parte.
  8. Quando i buns saranno lievitati spennellateli con l’ uovo leggermente sbattuto con il latte e poi, con l’aiuto di un sac à poche, usate la glassa per disegnare le classiche croci.
  9. Cuocere a 200°C per circa 25/30 minuti o finché gli hot cross buns risulteranno belli dorati.
  10. Sfornate e spennellate i panini ancora caldi con lo sciroppo d’ acero appena scaldato con l’acqua (nel caso anche del miele andrà benissimo).

Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

3 Comments

  1. Avatar
    Rispondi

    Manu Lupi

    Aprile 10, 2020

    Oh, Gabi! a trovarlo il lievito di birra! ahahah… tutti si buttano sulla panificazione quindi nun se trova nemmeno a cercarlo col lanternino!!!! Vabbè io ho un po’ di scorticine, però… me sa che me tocca fabbriccà ‘na bambina Gabi… aiuto!!!!
    Comunque.. bando alle ciance! Ed io che pensavo di dovermi mettere ad intrecciare i capelli con foglie d’ortica, alla maniera di De andrè! ovvero credevo che la tua super preparazione fosse una meravigliosa ed elegante brioche! ma vabbè… arriverà pure quella, lo so.. <3
    Io sono stra felice che tu ti stia ''dando'' così tanto a noi… ti sento proprio capito.. come se mi parlassi.. ed è bellissimo davvero..
    Queste palline sono fighissime ed io sono quella dell'uvetta si ma cannella no.. ahaha.. posso partecipare lo stesso??? la cosa difficile sarà fare le croci, che io non sono precisa per nulla.. ancora non mi viene la griglia della crostata, figurati ste striscioline qui! .. ma, se la preparo per il 25 aprile (la colomba ad agosto, queste per la liberazione) direi che posso star tranquilla, giusto? mi dai il tuo benestare che posso ometterle?.. ok! lo prenderò per un si…
    E, mentre il sole splende, fioriscono ciliegi e peri, le aromatiche son state piantate…. io qui aspetto di trovarti di nuovo… per un'altra bella chiacchiera…
    Ti abbraccio forte..
    Manù

  2. Avatar
    Rispondi

    Francesca

    Aprile 15, 2020

    Ciao Gabila,
    Ho due domande per te: nel caso volessi fare 8 panini invece che 16 posso dimezzare semplicemente le dosi? Se avessi a disposizione solo del lievito di birra secco lo sciolgo comunque nel latte?
    Grazie infinite
    Franci

    • Gabila Gerardi
      Rispondi

      Gabila Gerardi

      Aprile 15, 2020

      Ciao…a tutte le tue domande rispondo si.

      Grazie e buon lavoro

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS