Torta al cioccolato di tutti i giorni

Avevo proprio voglia di preparare qualcosa di estremamente semplice, che avesse in se qualcosa di familiare e che questo dettaglio poi fosse la prerogativa di ognuno di voi. La mia testa diceva “torta” ed è allora che mi sono messa in moto.  Ma quale fare?

Non ho impiegato molto a trovare la risposta alla mia domanda…..la spia cioccolato ha iniziato a lampeggiare e quello che è arrivato in conseguenza è sotto i vostri occhi!

Ma io dico…

cosa c’è di più familiare di una torta al cioccolato? Forse solo due torte al cioccolato. Io non so da voi, ma qui la maggioranza reclama questo tipo di torta almeno una volta a settimana, è senza dubbio la preferita del gruppo (potrei dissentire ma come si fa se si è in minoranza?)…alla fine quel che penso io conta il giusto, il mio intento è prendermi cura a prescindere e se c’è da sporcarsi le mani di cioccolato, per rendere felici figlie e marito, posso forse essere io quella che punta i piedi e rompe le uova nel paniere!?!?

Però a pensarci bene di uova ne ho rotte ma posso assicuravi che tale rottura ha generato solo urla di gioia…..ahahahhah…qui si entusiasmano per così poco, sappiatelo!

Di uova al cioccolato non ne erano rimaste molte (e di questo infatti ne avevamo già parlato) , ma alla fine, pesando anche le briciole, sono riuscita ad ottenere la quantità che mi serviva per la torta al cioccolato.

La farina che ho usato (per la grazia di tutti) è una comunissima farina 00 che si trova in qualsiasi supermercato, per oggi quindi dimenticatevi della forza e pensate solo a fondere il cioccolato. Se siete di quelle persone che tengono le uova in frigorifero, iniziate già da subito a tirarne fuori 3, per montare bene dovranno essere utilizzate a temperatura ambiente; già che ci siete tirate fuori anche uno yogurt e iniziate ad accendere il forno.

Per la delusione di alcuni (ma spero per la felicità di altri), vi dico che in questa torta non ci sarà burro (ma il motivo della scelta non è quello che tutti immaginate)…non sono una di quelle persone che crede che il burro vada eliminato…anzi! Se questa volta non l’ ho scelto è stato solo per pigrizia ^______^….non avevo voglia di fonderlo e quindi mettere mano alla bottiglia dell’olio è stato un attimo;  via dritto in ciotola in un nano secondo!

Il cioccolato vuole il burro…..loooooo soooooo…..alla luce di questo, chi non volesse rinunciarvi,  può considerarlo nella ricetta; basterà sostituirlo, dritto per dritto, all’ olio di semi….ok????

Se è vero che l’ olio lo posso barattare con il burro, allora anche lo zucchero di canna integrale lo potrò scambiare con un più comune zucchero semolato; io scelgo sempre uno zucchero integrale quando si tratta di torte al cioccolato…secondo me rende la texture della torta più umida nel tempo …oh…poi magari è una fissa solo mia, voi prendetemi con le pinze….ahahahahh…!

Come vedete, quando si parla di ricette, se fatte con criterio, quasi sempre si posso apportare modifiche; importante è capire se e come farle. Adesso vi lascio liberi di correre in cucina…io ho finito con la parole, voi passate ai fatti!

 

Torta al cioccolato di tutti i giorni

Ingredienti

(per uno stampo a ciambella da 24cm)

  • 200g di farina 00
  • 3 uova medie a temperatura ambiente
  • 180 di zucchero di canna integrale (o semolato)
  • 160ml di olio di semi di Girasole
  • 200g di cioccolato fondente
  • 1 vasetto di yogurt bianco dolce
  • 12g di lievito per dolci
  • 1 baccello di vaniglia
  • zucchero a velo q.b.

Procedimento

  1. Tirate fuori dal frigorifero lo yogurt e lasciatelo a temperatura ambiente per un’ ora.
  2. Imburrate e infarinate lo stampo.
  3. Preriscaldate il forno a 180°C.
  4. Tritate il cioccolato grossolanamente e fondetelo a bagnomaria o al microonde; lasciatelo intiepidire.
  5. Nella ciotola della planetaria sgusciate le uova, unite lo zucchero e i semi del baccello di vaniglia e montate utilizzando la frusta a filo; lavorate finché il composto risulterà gonfio e spumoso.
  6. A filo aggiungete l’ olio, il cioccolato fuso ormai tiepido e lo yogurt; amalgamate.
  7. A mano incorporate la farina setacciata con il lievito.
  8. Versate il composto nello stampo e infornate.
  9. Cuocete per circa 40 minuti; verificate la cottura facendo la prova stecchino, se inserendolo al cuore, ne uscirà pulito, il dolce sarà cotto.
  10. Sfornate e lasciate intiepidire; sformate e lasciate raffreddare.
  11. Servire spolverando con dello zucchero a velo, se gradito.

 

Gabila Gerardi

Gabila Gerardi

4 Comments

  1. Avatar
    Rispondi

    Manu Lupi

    Aprile 19, 2020

    Sai che io punto sempre per le mele, ve? Cioè qui la torta che va di più è quella, tanto siamo tortifere solo io e madre e ci troviamo entrambe d’accordo, quindi.. sta di fatto che amo cambiare le carte in tavola abbastanza spesso, quindi questa la si prova appena ho terminato il cake… 😉
    Vara mo’ che son entrata per cercare i biscotti (sai la Domenica è giornata di biscotti, pane e fette biscottate per mia sorella, che è esigente un sacco.. (leggi rompiscatole tar le righe ok?).. Si perché vuole biscotti senza uova, con pochissimo zucchero e mo’ pure senza olio che sennò non li digerisce…. eeeeeeeeeehh uffffaaa!!!) e che ti trovo????
    Beh! questa è per me!
    Mo’ mi perdo un po’ qui e poi impasto!
    Baci Gabi!
    Quanto vorrei abitare da te!
    <3
    Manù

  2. Avatar
    Rispondi

    Elvira Di Federico

    Aprile 21, 2020

    Ragazzi facciamo la torta al cioccolato della Gabila? Certoooo mamma 👧🏻🧒🏻non c’è mica bisogno di chiederlo. ☺️☺️☺️. Accontentati tutti anche il papà👨🏻. Grazie Gabila😀

  3. Gabila Gerardi
    Rispondi

    Gabila Gerardi

    Maggio 11, 2020

    Ti ringrazio immensamente!

LEAVE A COMMENT

RELATED POSTS